L’arte diventa digitale. Var Group presenta Star In Motion, il nuovo progetto Var Digital Art che promuove il connubio tra Tecnologia, Arte e Innovazione

18 Settembre 2021

Realizzate in collaborazione con l’artista Vincenzo Marsiglia e in partnership con Lieu.City, le opere verranno messe all’asta per sostenere i progetti Cavarei

Riccione, 18 Settembre 2021 – La digitalizzazione investe anche l’arte e lo fa per una giusta causa: Var Digital Art, l’iniziativa targata Var Group che promuove la contaminazione tra arte, tecnologie digitali e sostenibilità sociale, ha dato vita ad una nuova esperienza digitale che ospita le opere STAR IN MOTION dell’artista Vincenzo Marsiglia. 

Il progetto raccoglie tre video e quindici immagini, certificate su #blockchain e disponibili come #NFT, che saranno esposte in una galleria virtuale realizzata in collaborazione con Lieu.City. Da ogni video vi saranno tratti cinque frame, per un totale di 15 immagini che saranno stampate come pezzi unici. Le stampe sono state realizzate da Ricoh Italia con Macchina Pro L5160e.

Le opere, acquistate da Var Group e visibili anche all’interno del Palacongressi di Riccione durante l’evento che avrà luogo il 20 e il 21 settembre, saranno messe all’asta per sostenere i progetti inclusivi realizzati dall’Impresa Sociale Cavarei. Tutti possono aggiudicarsi le opere di Vincenzo Marsiglia, partecipando all’asta che sarà aperta il 20 settembre alle ore 11, in occasione della prima sessione plenaria della Convention Var Group.

“Var Digital Art è nata grazie all’iniziativa di un gruppo di colleghi con la passione per l’arte e per il digitale. Negli anni è cresciuta fino a diventare un progetto consolidato che vanta collaborazioni importanti come quella che abbiamo da anni con Vincenzo Marsiglia e quella appena consolidata con Lieu.City. Sono lieta di presentare il progetto Star In Motion, non solo perché dà vita ad un connubio forte tra l’arte e la tecnologia Blockchain, ma soprattutto perché è l’occasione per sostenere i progetti di Cavarei, Impresa sociale che supporta con le sue iniziative soggetti con fragilità". Dichiara Francesca Moriani Ceo Var Group

 

Grazie alla collaborazione con Var Group è iniziato il mio viaggio negli NFT -dichiara l’artista Vincenzo Marsiglia -è nata per me una nuova forma di arte, tracciabile e bloccata. Il digitale è un elemento dinamico, un ambiente in continua evoluzione ma quello che mi ha sempre affascinato è proprio la possibilità di creare esperienze uniche e irripetibili, come STAR IN MOTION".

Link alla mostra virtuale: https://lieu.city/pages/welcome-event.php?exb=24 

Link all’asta: https://opensea.io/collection/starinmotion 

___________________________________________________

 

LE OPERE


STAR IN MOTION, prima opera NFT realizzata dall’artista Vincenzo Marsiglia, si suddivide in tre capitoli principali rappresentanti tre momenti distinti sul tema degli origami. Una nuova interpretazione della serie che realizzata manualmente è denominata “Fold", generata dall’Unità Marsiglia (UM), stella a quattro punte.

I tre lavori rivelano una danza dei Fold: un gioco armonioso di origami che, grazie alla sperimentazione di materiali, sound e movimenti diversi, cattura lo sguardo e muove l’animo.

 

STAR IN MOTION #1

Il movimento sinuoso di un vetro dicroico creato digitalmente che, con i suoi cambi di inclinazione e la sovrapposizione delle sue superfici trasparenti, genera colore.

STAR IN MOTION #2

La danza di tre Fold dalla matericità metallica lucidata a specchio si esprime attraverso movenze quasi tribali dove il movimento e l’intersecarsi degli oggetti danno vita a nuove geometrie per il raggiungimento della forma perfetta.

STAR IN MOTION #3

Un cartoncino ondulato per origami ricreato digitalmente fluttua nello spazio sulle note di un sound che evoca film anni ’70/’80 in un gioco di sfumature che variano dal rosa al blu.

L’ARTISTA: VINCENZO MARSIGLIA

Le sue opere si sviluppano partendo da una stella a quattro punte che diventa nel tempo il suo carattere distintivo, vero e proprio “logo" dell’artista. La composizione delle opere diventa quasi un’operazione ossessiva che genera elementi in cui questo simbolo si unisce al tessuto, al feltro, alle paillettes e alla ceramica, in un gioco il cui ritmo e la forma, rigorosi ed equilibrati, rimandano alla lezione dei maestri dell’astrattismo e del minimalismo. Nei suoi lavori digitali e interattivi si genera un pattern stellato che riveste ogni forma e superficie assecondando i movimenti del fruitore/spettatore.

Principali mostre del 2021

Mostre personali: “PROSPECT", a cura di Beatrice Audrito e Davide Sarchioni,


NM Contemporary Montecarlo, “MAPPING THE STARS", a cura di Chiara Canali, Stazione di Parma Festival Parma 360°. Mostre collettive: “COMUNIT RESILIENTI", Padiglione Italia a cura di Alessandro Melis, 17th Mostra Internazionale di Architettura – Venezia,

________________________________________________

 LIEU.CITY è una start-up innovativa, con sedi a Cagliari e Milano, specializzata nella realizzazione di esperienze in realtà virtuale nel campo delle esposizioni d’arte.
Fondata nel 2020 da Deodato Salafia, è composta oggi da un team di sviluppo di 15 persone. Lieu.City, insieme ad Art Rights, è stata inoltre validata come
soluzione culturale innovativa all’interno del progetto “Artathlon 2021", promosso dal MiC (Ministero della Cultura), Ernst&Young e Invitalia. All’interno degli spazi di Lieu.City è possibile incontrarsi, proprio come nella realtà, attraverso avatar virtuali.

RICOH

Ricoh offre servizi e soluzioni innovative per il Digital Workplace che consentono alle persone di lavorare in modo più smart. Grazie a competenze e capacità organizzative maturate in oltre 85 anni di storia, Ricoh si pone come un’azienda leader in ambiti quali gestione documentale, IT Services, Communication Services, Commercial and Industrial Printing, fotocamere digitali e sistemi industriali.

Con sede principale a Tokyo, il Gruppo Ricoh è presente in tutto il mondo e i suoi prodotti e servizi supportano le aziende di oltre 200 Paesi. Nell’anno fiscale conclusosi a marzo 2021 ha realizzato un fatturato globale di 1.682 miliardi di yen (circa 15,1 miliardi di dollari).​