10 luglio 2019

Apre FIRST Lab: all'interno dell'ateneo fiorentino un laboratorio con i giovani talenti delle scienze sociali per sviluppare soluzioni innovative ai problemi cittadini.

• Empoli, 11 luglio 2019 – Le prime "sfide" sui cui lavorerano nella sede al Campus delle Scienze Sociali sono il turismo intelligente, la mobilità e la semplificazione amministrativa. L'iniziativa si propone come modello replicabile in altre città italiane.

Nasce un laboratorio dove i migliori giovani talenti dell'area delle scienze sociali dell'ateneo fiorentino cercheranno di sviluppare soluzioni innovative per alcuni dei grandi problemi che affliggono la città. È l'idea che ha portato alla nascita, primo in Italia con queste caratteristiche, di FIRST Lab (FIRenze SmarT working Lab) che poggia le proprie fondamenta su un protocollo d'intesa triennale del valore complessivo di quattro milioni di euro, siglato da Fondazione CR Firenze, Università di Firenze, Fondazione per la ricerca e l'Innovazione (FRI), Hewlett Packard Enterprise, Computer Gross, TT Tecnosistemi, Var Group, Webkorner, Nana Bianca. La sede, inaugurata oggi, si sviluppa su 400 metri quadrati disposti su due piani al Campus delle Scienze Sociali dell'Università di Firenze, nel quartiere di San Donato. Alla cerimonia sono intervenuti il rettore dell’Ateneo fiorentino, Luigi Dei, il presidente della Fondazione CR Firenze, Umberto Tombari, il presidente e amministratore delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia (HPE) Stefano Venturi.

Controllo e risparmio energetico, e-government, e-health, infomobilità, sicurezza e sorveglianza intelligente, turismo intelligente sono alcuni dei campi su cui potranno applicarsi studi e tesi di laurea o dottorato e, magari, trasformarsi in un secondo momento in iniziative imprenditoriali da parte dei giovani che li hanno sviluppati. Gli studenti avranno a disposizione le piattaforme tecnologiche software e hardware delle imprese partner e dell'Università di Firenze e saranno seguiti da tutor aziendali e universitari attraverso specifici momenti formativi.

Molto opportunamente questo laboratorio è collocato vicino all'università perché sono proprio gli studenti dei corsi in discipline economiche, giuridiche, informatiche e sociali i più attrezzati per attuare un progetto assolutamente originale tra i tanti che operano sulle Smart City. Una vera e propria fucina di innovazione rivolta ai giovani che provenendo da diverse discipline avranno non solo l'opportunità di lavorare, ma anche di essere assistiti costantemente da tutor, coach e mentor afferenti ai partner che hanno condiviso l'iniziativa, arricchendo così il loro bagaglio di competenze.

Uno spazio, aperto alla città, di collaborazione tra giovani che si stanno formando e altri che hanno competenze sociali, tecnologiche e informatiche, focalizzato sui bisogni emergenti delle smart cities. I primi gruppi di lavoro – composti di circa 4-5 tra studenti, neolaureati e dottorandi iscritti all'ateneo fiorentino – sono già stati individuati grazie alla collaborazione dei docenti di varie aree e da settembre cominceranno a confrontarsi con alcune “emergenze” delle grandi città: ovvero il turismo intelligente, la mobilità e la semplificazione amministrativa (e-government).

Tre temi che sono stati decisi dopo un confronto con le istituzioni del territorio (Comune, Città metropolitana) a conferma che il concept che ha fatto nascere il FIRST Lab è rispondere alle esigenze della cittadinanza.

Il laboratorio è concepito per lavorare in cloud, grazie alla rete ad alta velocità, e con qualsiasi dispositivo, accedendo da remoto alle piattaforme informatiche delle aziende e delle istituzioni partner del progetto. Sarà perciò uno spazio di open innovation, moderno e versatile, in cui i veri hardware e software dovranno essere le idee.

“FIRST Lab offre a giovani in formazione un’opportunità unica: mettersi alla prova con la sfida dell’innovazione e portare un contributo concreto alla città - ha detto il rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei -. Grazie alla collaborazione con realtà aziendali importanti e con gli enti del nostro territorio nasce un laboratorio, supportato dalle piattaforme tecnologiche più avanzate, che fa del ‘fattore umano’, della creatività e del talento i suoi punti di forza. FIRST Lab non è una semplice palestra, ma un esperimento reale, dal quale ci aspettiamo sviluppi interessanti e anche nuove idee d’impresa. La collocazione del laboratorio nell’area del Campus delle Scienze sociali sottolinea anche un altro aspetto, quello dell’integrazione dei saperi (scienze sociali, economia, informatica), indispensabile per la vera innovazione”.

“Per la nostra Fondazione - ha osservato il presidente della Fondazione CR Firenze Umberto Tombari - è questo un nuovo, prezioso anello di quella filiera dell'innovazione alla quale lavoriamo da tempo assieme all'ateneo fiorentino e in collaborazione con la Pubblica amministrazione. Come abbiamo sempre detto la nostra istituzione vuole essere anche laboratorio di idee e attrattore di risorse attraverso partner di standing elevato, come in questo caso HPE, su progetti che hanno una forte ricaduta sul territorio. Lo abbiamo già fatto con Canon consentendo l'installazione di numerose telecamere in importanti piazze cittadine e lo stiamo attuando col grande intervento al 'Granaio dell'Abbondanza' che vedrà nascere all'inizio del prossimo anno una 'casa delle start-up' in quello che fu il granaio dei Medici. Tutte iniziative che rispondono ad un preciso programma strategico che ci siamo dati ad inizio mandato: cercare di attivare azioni di partnership corporate con l'obiettivo di implementare tre linee guide: alta formazione, economia della conoscenza e Smart City con lo scopo di valorizzare la dimensione umanistica di Firenze ma in chiave contemporanea''.

“Da tempo siamo convinti che, per sfruttare appieno i vantaggi della digital transformation, sia necessario un approccio aperto e collaborativo in cui pubblico, privato e sistema formativo siano disposti a confrontarsi, a fare rete, a condividere esperienze e conoscenze, a creare ecosistemi in grado di individuare con chiarezza le sfide da affrontare, dando vita a soluzioni efficaci e vincenti”, ha dichiarato Stefano Venturi, Presidente e Amministratore Delegato di Hewlett Packard Enterprise Italia (HPE). “FIRST Lab rappresenta la realizzazione di questo modello virtuoso, un luogo dove idee e progetti potranno concretizzarsi, generando valore per il territorio, grazie al contributo di ragazze e ragazzi provenienti da percorsi di studio differenti. Nella nostra visione, la città del futuro deve infatti essere affrontata con un approccio multidisciplinare, unendo tecnologia, scienze sociali, economia e cultura, assieme a un ecosistema di imprese. Insieme ai nostri partner, abiliteremo in questo laboratorio tecnologie, soluzioni e competenze per sperimentare, con la città di Firenze, quello che sarà il futuro delle città connesse”.

Ufficio Stampa Università degli studi di Firenze

Antonella Maraviglia

Piazza San Marco, 4 - 50121 Firenze 055-2757233/333 | 3485803840

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. |Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Riccardo Galli

Responsabile Relazioni, Comunicazione Istituzionale e Ufficio Stampa

Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze - Via Bufalini, 6 50122 Firenze

tel. 0555384503 cell. 3351597460 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa Hewlett Packard Enterprise:

Tel. 02-62411911 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Marcello Laugelli: 335 8438856 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Patrizia Pia: 338 8874326 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Hewlett Packard Enterprise

Hewlett Packard Enterprise è un’azienda leader nel settore delle soluzioni tecnologiche che aiuta i propri clienti ad arrivare più lontano più velocemente. Grazie al più completo portafoglio di offerta del settore, con soluzioni che spaziano dal cloud, al data center, fino alle applicazioni per il lavoro in mobilità, la nostra tecnologia e i nostri servizi aiutano clienti di tutto il mondo a rendere l'IT più efficiente, più produttivo e più sicuro. HPE è guidata a livello mondiale dal CEO Antonio Neri e in Italia da Stefano Venturi, in qualità di Corporate Vice President, Presidente e Amministratore Delegato.

Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione

La Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione è partecipata da Università degli Studi di Firenze, Città Metropolitana di Firenze e Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Nata nel 2007 per promuovere il trasferimento tecnologico e l’alta formazione ancora oggi mantiene l’obiettivo di potenziare le sinergie tra i mondi di Università, Imprese ed Istituzioni e contribuire allo sviluppo dell’ecosistema di innovazione metropolitano. Il compito della Fondazione è portare a servizio del territorio tutti gli ambiti della ricerca dell’Università degli Studi di Firenze, sia scientifici, sia umanistici di grande impatto sociale, attraverso lo sviluppo di progettualità. Diffondere la cultura d’impresa tra i giovani del mondo universitario, stimolare la nascita di idee di business innovative e accompagnarle verso la creazione di startup attraverso tutoring e mentoring, sono attività proprie del core della Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione.

Computer Gross Italia

Computer Gross Italia dall'inizio delle attività anticipa le trasformazioni della figura del distributore, distinguendosi sul mercato ICT in qualità di operatore evoluto che gestisce in misura sempre maggiore una quota del valore aggiunto destinato al canale dei Rivenditori. Questa scelta ha permesso di passare da un fatturato di 7 milioni di euro nel 1994 ad un fatturato di 1 Miliardo e 200 Milioni di Euro ad oggi. Oltre alle affidabili e collaudate attività di box-moving, Computer Gross fornisce al canale un supporto completo su tutti i prodotti distribuiti attraverso uno staff di oltre 500 persone qualificate e certificate sui prodotti e soluzioni, diversificandosi dai competitor per il Valore Aggiunto che riesce a trasferire alla rete dei rivenditori. Dai 100 iniziali, Computer Gross nel 2018 ha superato la soglia dei 13.300 clienti, grazie anche al supporto dei responsabili commerciali di Area dislocati capillarmente sull'intero territorio nazionale. La specializzazione delle persone è il punto di forza delle divisioni di business dedicate ai principali Vendor del settore.

TT TECNOSISTEMI SPA

Dal 1984 TT Tecnosistemi è presente nel mercato come Rivenditore e System Integrator di Information & Communication Technology. Semplificare le dinamiche, perfezionare l’efficienza ed elevare la qualità del lavoro, facendo risparmiare tempo e denaro, è l’impegno del gruppo toscano. Uno sviluppo continuo, che comprende numerosi settori e attraversa diversi paesi, uno sviluppo che si nutre quotidianamente delle abilità di esperti e di una qualificata rete di partner.

Var Group Spa

Var Group, www.vargroup.it, con un fatturato di 290 milioni di € al 30 aprile 2018, 1600 collaboratori e una presenza su tutto il territorio italiano grazie a 23 sedi capillarmente distribuite, è uno dei principali partner per l’innovazione del settore ICT. Sostiene la competitività delle imprese con offerte dedicate ai più importante settori italiani come: Manufacturing, Food & Wine, Meccanica industriale, Fashion, Furniture, Retail & Gdo. La proposta Var Group si rinnova quotidianamente grazie alla ricerca continua e alla stretta collaborazione con Start up e Poli Universitari. Le imprese si trovano di fronte a sfide sempre più complesse: devono poter contare su soluzioni innovative e specializzate. L’offerta Var Group trae la sua forza dalla profonda conoscenza dei processi aziendali e dall’integrazione di più elementi, frutto del lavoro di Divisioni focalizzate nello sviluppo di progetti di Digital Transformation, Digital Industries, Digital Cloud, Digital Security e a un laboratorio di Ricerca e Sviluppo dedicato all’Intelligenza Artificiale e alla Blockchain Var Group appartiene al Gruppo Sesa S.p.A., operatore di riferimento in Italia nell’offerta di soluzioni IT a valore aggiunto per il segmento business. La società capogruppo Sesa S.p.A. è quotata sul segmento STAR del mercato MTA di Borsa Italiana.

Webkorner

Webkorner nasce nel 2001 con l’intenzione di differenziarsi sul mercato per la vastità di proposta tecnologica e per la qualità dei servizi offerti. Le soluzioni che proponiamo spaziano dalla semplice consulenza di supporto commerciale per la scelta dei prodotti più adatti alle esigenze, alla progettazione di sistemi informativi articolati e complessi. Le proposte includono la fornitura di prodotti hardware e software delle migliori marche ed i relativi servizi di Assistenza Tecnica e Sistemistica su prodotti. La mission è quella di essere il partner ideale per le aziende che cercano un servizio di consulenza e assistenza completo. Un vero e proprio punto di riferimento in ambito tecnologico, perfetto per chi mira a ottenere un’ottimizzazione dei flussi di lavoro, un risparmio in termini di tempo e un conseguente aumento della competitività. Webkorner è guidata dal Presidente ed Amministratore Delegato Gianmaria Tozzi

Nana Bianca

Nana Bianca è uno Startup Studio dove orbitano startup, aziende e freelancer attratti da un unico centro gravitazionale: l'innovazione digitale. Con la missione di promuovere la tecnologia digitale in tutte le sue forme, è un big bang di idee imprenditoriali e rampa di lancio per startup sia interne che esterne. Nana Bianca brilla all’interno di Nana Space, un luogo di contaminazione dove poter lavorare in coworking, partecipare a workshop ed eventi e condividere know how con una community di digital addicted. A breve saremo all'interno della magnifica cornice del Granaio dell'Abbondanza in Piazza del Cestello a Firenze. Nasce nel 2012 dall’esperienza imprenditoriale di Paolo Barberis, Alessandro Sordi e Jacopo Marello, co-fondatori di Dada che in 20 anni hanno lanciato, finanziato e supportato più di 60 aziende italiane e straniere. .

Scarica il comunicato »