16 marzo 2016

Var Group & A- Key: un accordo nel segno dell’Internet of Things

Empoli 16 marzo ’16. Quella delle Smart factory è una sfida che le imprese devono necessariamente cogliere per mantenere la loro competitività: già nel 2008 il numero degli oggetti collegati a internet superava quello delle persone presenti sul pianeta, con una previsione per il 2020 di circa 25 miliardi di oggetti interconnessi.

L’accordo tra Var Group, partner per l’innovazione delle imprese, e A-KeyThings Integrator del Gruppo HRI 1, va in questa direzione e ha come obiettivo ottimizzare i processi aziendali integrandoli con soluzioni e servizi IoT sviluppati in sinergia. La collaborazione fra le due aziende porterà concreti vantaggi nell’area della Smart Value Chain&Workflows, con un miglioramento dell’intera catena di lavoro e nell’area dell’Interaction design, ridefinendo l’interazionefra persone, sistemi informativi e macchine.

Centrale nell’accordo è l’attenzione dedicata al tema della security, con soluzioni che permetteranno di verificare in tempo reale la sicurezza di lavoratori, dei macchinari e la protezione dai cyber attack.

“Var Group ha già fatto importanti investimenti in questa area grazie ad un Innovation Center, con laboratori di Internet of Everything dedicati ai processi aziendali- dichiara Giovanni Moriani presidente di Var Group- A questi investimenti si integrano con le partnership nel segno della security, che permetteranno alle imprese di aprirsi ad un modello di Smart Factory, mettendo al sicuro dati persone e processi di business, con un modello che va oltre la tradizionale sicurezza informatica. Un’integrazione di competenze diverse e altamente specializzate che sostiene concretamente gli imprenditori dell’evoluzione del loro business”.

“Gli scenari dell’Internet of Things sono ormai una realtà presente che ha già iniziato a trasformare il mondo che ci circonda –dichiara Renato Leone chief executive officer di A-Key- rappresentando un’opportunità di business. A-Key ha compreso e anticipato l’avvento di questo scenario, ideando e sviluppando diverse soluzioni anche attraverso l’R&D Department, focalizzato sulla formazione e l’innovazione in ambito IoT”.

Scarica il comunicato »