Yarix rilascia il YSOC Security Report H2 2020 – H1 2021

Leggi il comunicato stampa

​​​​​IL CYBERCRIME COLPISCE TRAMITE IL "SUPPLY CHAIN ATTACK" PORTA D’ACCESSO È IL TRUST TRA FORNITORE E CLIENTE

IL FURTO DI CREDENZIALI È UN’ALTRA MINACCIA IN CRESCITA NEL PANORAMA DEL CRIMINE INFORMATICO

16 MILA ATTACCHI CYBER ALLE AZIENDE ITALIANE DA LUGLIO 2020 A GIUGNO 2021, LO RILEVA 
IL NUOVO REPORT DI YARIX, DIVISIONE DIGITAL SECURITY DI VAR GROUP
 
Treviso, 02 dicembre 2021 – “Il panorama del cyber risk in Italia sta diventando sempre più preoccupante: non parliamo più di minacce sporadiche a un gruppo limitato di aziende, percepito dagli hacker come detentore di asset di valore, ma di attacchi sistemici sempre più aggressivi, pronti a colpire qualsiasi settore e qualsiasi azienda con dati da proteggere. Il report evidenzia bene questo orientamento: il team SOC ha registrato un trend in crescita con circa 5000 eventi in media al mese.Mirko Gatto, CEO di Yarix commenta così i dati del nuovo rapporto della divisione Digital Security del colosso italiano Var Group, che analizza l’esposizione italiana agli attacchi del cybercrime riferito al periodo luglio 2020 – giugno 2021.

Il report è stato curato dagli analisti del Cognitive Security Operation Center (YCSOC) di Yarix, una cyber control room che, 24 ore su 24, monitora e gestisce la sicurezza delle reti aziendali e pubbliche attraverso funzionalità evolute basate su AI. La base dati è stata integrata dalle risultanze delle analisi del team Cyber Threat Intelligence di Yarix (YCTI), che scandaglia la rete – Clear, Dark e Deep Web – per identificare informazioni utili a prevedere in anticipo potenziali attacchi informatici.


Approfondimenti