SCAI:Digital transformation e Industria 4.0 per competere nel settore delle grandi opere

SCAI è un’azienda presente da oltre 70 anni, nel mercato della commercializzazione (vendita nuovo e usato, noleggio) di mezzi movimento terra e non solo: escavatori, pale, dumper, ski loader e frantoi, trituratori, impianti di riciclaggio, cippatori.. In questo lasso di tempo ha maturato e consolidato una vasta esperienza su tematiche per noi fondamentali come il risparmio, l’efficienza e la salvaguardia ambientale. Nel tempo abbiamo costruito un’organizzazione solida che ci permette di offrire i nostri servizi utilizzando una rete di 85 officine, sia sul territorio nazionale che internazionale, e contare sulla fiducia di più di 20.000 clienti.

Il progetto gestione commesse & allestimento nuovi mezzi  

L’ambizione di SCAI è ridurre al minimo la distanza tra cliente ed azienda, garantendo un servizio veloce e  sicuro. In linea con questo obiettivo è nato, in partnership con Var Group, un progetto che prevede la revisione dei processi aziendali e il conseguente adeguamento del sistema informativo.

IL progetto, concepito in più fasi, è iniziato con l’analisi delle necessità di Approvvigionamento Ricambi per l’allestimento dei mezzi (nuovi o usati-venduti o noleggiati), per proseguire con la revisione delle Commesse dell’Officina, e il conseguente flusso di Allestimento di mezzi nuovi, dove siamo in grado di gestire in tempo reale l’interazione tra varie organizzazioni aziendali (commerciale, finanziario, logistica, acquisti e officina) e monitorare in tempo reale le attività: dalla presa in carico dell’ordine, fino alla consegna del mezzo al cliente finale nella località indicata.

La partnership con Var Group e IBM per benefici concreti 

L’idea di questo nuovo progetto ci è venuta dopo aver partecipato ad un evento sull’industria 4.0. Abbiamo trovato in Var Group la professionalità e la conoscenza che ci hanno fatto avvicinare concretamente al mondo dell’industria 4.0.

Dal confronto tra le due aziende sono nate le idee con cui è stato sviluppato questo progetto, che è in continua evoluzione, e basato su varie tecnologie software tra cui IBM Maximo Asset Management e IBM InfoSphere DataStage. Con IBM Maximo stiamo definendo i processi delle attività di business e tecniche che coinvolgono le varie organizzazioni aziendali sopracitate, in modo da avere un flusso univoco del lavoro e delle attività da svolgere. Inoltre, con la componente Analytics saremo in grado di comprendere ed utilizzare i tantissimi dati che derivano da ogni mezzo per sviluppare azioni predittive di manutenzione.

I benefici della sezione di gestione commesse, si concentrano anzitutto sull’utilizzo di una soluzione mobile che permette in tempo reale la raccolta di tutte le informazioni dei mezzi: ore viaggio, ore lavoro, ricambi, materiali di consumo e foto/video, direttamente dal personale che ha in carico la commessa.

La gestione delle commesse con dati in tempo reale, con una visione omogenea della schedulazione e la gestione accurata delle risorse ci permette di velocizzare ed ottimizzare l’approvvigionamento ricambi, di avere un aggiornamento real-time degli stock di magazzino, di monitorare i flussi di lavoro e velocizzare la fatturazione al cliente avendo sotto controllo la situazione finanziaria del cliente, la sua solvibilità ed eliminando l’uso della carta permettendo  di avere risparmi notevoli e aumentare la competitività fornendo un servizio migliore e puntuale ai clienti.

Per quanto riguarda la sezione di Allestimento nuovi mezzi ad oggi ogni organizzazione aziendale interviene per le proprie competenze, evitando così sovrapposizioni/interferenze, ogni attività è tracciata, dall’invio delle e-mail per le varie autorizzazione, al cambio stato del mezzo senza  dover effettuare telefonate agli altri uffici per sollecitare/avere info sullo stato del mezzo, l’attività da eseguire, quella eseguita.

Durante tutto il processo per ogni mezzo è possibile visualizzate tutte le commesse relative all’allestimento con tutti i documenti relativi, le e-mail inviate, i commenti  ed i vari passaggi autorizzativi evitando gestioni non in linea con i processi e le policy aziendali.

L’evoluzione del progetto basato sull’analisi predittiva 

Abbiamo infine in programma un ampliamento ulteriore del progetto, incentrato sull’analisi predittiva della manutenzione dei mezzi. Il progetto consiste nel far gestire ed automatizzare sempre a Maximo Asset Management le attività di manutenzione dei mezzi che un importante fornitore del nostro marco macchine ci assegna.

In pratica il fornitore nel mezzo, grazie ai sensori di cui dispongono i mezzi stessi, raccoglie dati ed informazioni di stato dei mezzi. Quando una macchina ha bisogno di manutenzione ci manda lui stesso una mail con le specifiche per l’officina. In questo momento tale processo viene gestito a mano; in un futuro prossimo invece le richieste di attività da parte del nostro fornitore saranno reindirizzate direttamente a Maximo che provvederà a gestire e quindi aprire la commessa completa di manutenzione e trasmetterla al capo officina.

In questo modo avremo un tracciamento concreto del processo, un ordine officina completo e soprattutto il rispetto dei tempi e dello standard di qualità che il fornitore ci chiede.