La Datafication di Fabo grazie all’IoT

Fabo, produttrice di nastri adesivi, ha sviluppato un progetto di Industria 4.0 insieme a Var Group e oggi guarda al futuro con un occhhio molto più efficiente su tutte le attività di gestione e logistica.

AZIENDA

Fabo, azienda che produce nastri adesivi e che opera dal 1971 con clienti in 40 Paesi nel mondo e 300 milioni di metri quadrati di nastro prodotti ogni anno. Fabo ha adottato un modello di Fabbrica 4.0 che permette di gestire in modo strutturato tutte le fasi di produzione e tracciare tutto il ciclo produttivo, dalla materia prima al prodotto finito, individuando dinamicamente le aree di non efficienza che vengono risolte e ottimizzate in tempo reale. La proprietà e il management di Fabo hanno fatto propri i nuovi paradigmi 4.0 nei quali la chiave di volta per ottimizzare la produzione è quella di interagire direttamente con i sistemi di controllo dei macchinari produttivi.

SOLUZIONE

Per questo motivo Fabo ha affidato a Var Group, attraverso le sue società controllate Sirio e Var Sirio Industria, la realizzazione di una soluzione 4.0 che coprisse tutti gli aspetti funzionali e operativi legati al processo di produzione. La soluzione realizzata ha visto l’utilizzo integrato dell’ERP denominato SAM di Sirio e dalla soluzione MES denominata IoF PMS di Var Sirio Industria. Nell’ambito della produzione sono stati coperti tutti i reparti presenti nel processo a partire dalla spalmatura, passando per la stampa, il taglio e il confezionamento. Naturalmente sono stati gestiti anche tutti i processi complementari come la stampa del dorso dei rotoli prodotti e la gestione dei serbatoi di produzione. Nelle aree di produzione tutti i sistemi di bordo macchina sono stati interconnessi direttamente al sistema IoF PMS in modo che le macchine stesse possano essere riconfigurate dinamicamente e automaticamente in funzione del prodotto che deve essere realizzato attraverso la gestione delle ricette di produzione che vengono inviate automaticamente a ogni singolo macchinario al momento della partenza di una nuova attività produttiva. La riconfigurazione viene attivata attraverso la semplice identificazione e riconoscimento della materia prima o del semilavorato che viene caricato in macchina e che permette la coerente identificazione dell’ordine di produzione associato.

L’estesa integrazione realizzata tra il layer ERP e il sistema MES permette di tenere allineati entrambi i mondi e propagare in modo immediato verso la produzione eventuali mutate esigenze di pianificazione e di priorità. Attraverso un’interfaccia evoluta, l’operatore di macchina, viene informato in tempo reale delle lavorazioni che devono essere effettuate, dello stato di avanzamento delle stesse e di eventuali anomalie di processo o di diagnostica che devono essere gestite.

In questo modo l’integrazione funzionale uomo macchina diventa semplice ed effettiva e permette di ottenere un’elevata efficienza produttiva di processo. Sempre con l’interconnessione delle macchine vengono raccolti tutti i dati di produzione e le performance operative del macchinario/ utente in modo da poter analizzare nel dettaglio le eventuali situazioni di non efficienza e reagire in tempi rapidi al fine di evitare perdite di produzione rilevanti.

MAPPATURA DINAMICA

Ulteriore elemento di ottimizzazione si è avuto nelle fasi logistiche di asservimento della produzione che coordinano la movimentazione dei semilavorati (rotoli e rotoli di materiale che hanno già effettuato almeno una lavorazione) attraverso l’utilizzo di una sistema Rtls (real time location system) che permette di monitorare in tempo reale la posizione dei muletti utilizzati per la movimentazione interna.

Questa è un’esigenza molto sentita proprio per la tipologia di produzione di Fabo che richiede che a ogni fase venga utilizzato un semilavorato specifico e non un semilavorato generico. Ed è proprio attraverso l’identificazione del semilavorato e la localizzazione del muletto, che il sistema permette di creare una mappatura dinamica della posizione effettiva di ogni materiale o semilavorato all’interno di tutte le aree aziendali. Questa soluzione tecnologicamente avanzata ha permesso di massimizzare l’efficienza complessiva delle attività eliminando in primo luogo ogni tipo di perdita di tempo nella ricerca del corretto semilavorato e in secondo luogo tutti i tempi di gestione tipici di un approccio più tradizionale basato su una registrazione manuale effettuata dal personale operativo di movimentazione.

Oggi Fabo sfrutta a pieno le funzionalità delle soluzioni realizzate che stanno permettendo di ottimizzare dinamicamente i suoi processi produttivi e guarda al futuro con un occhio attento a possibili nuovi usi dei dati raccolti e in modo particolare alle analisi predittive che si potranno impostare attraverso l’uso dei dati generati sia nell’area della manutenzione degli impianti sia in quella della qualità del prodotto.

Altri progetti

Business & Industry Solutions/Distribuzione Logistica
Digital Experience/Digital Transformation