Centrale del Latte della Toscana:Centrale del Latte della Toscana: tradizione e innovazione per lo “specialista del latte”

Mukki: tradizione e innovazione per lo “specialista del latte”con Var Group, IBM e SAP​

Nato nel 1951, il Consorzio per la Centrale del Latte di Firenze inaugura pochi anni dopo il primo stabilimento in cui da allora seleziona, pastorizza, imbottiglia e distribuisce 60 milioni di litri di latte all’anno. La nascita del marchio Mukki nel 1966 e le successive fusioni con le centrali del latte di Pistoia e Livorno, hanno portato il consorzio ad estendere la distribuzione a tutta la Toscana, diventando la più importante azienda regionale del settore. Nel 2005 l’apertura di un nuovo stabilimento ha permesso di realizzare prodotti innovativi e sempre più vicini alle esigenze dei consumatori, perseguendo gli obiettivi di qualità e attenzione all’ambiente. Dal 2016, con la nascita della Centrale del Latte della Toscana si è aperta una nuova fase di crescita che ha saputo mantenere l’identità ed i valori che da sempre stanno alla base dell’azienda.

Le soluzioni applicative di Centrale del Latte sono basate su IBM i, ambiente che, grazie alla sua stabilità, integrazione, semplicità e sicurezza, ha supportato il cliente nella sua crecista garantendo apertura all’innovazione e ottimizzazione delle risorse.

Per soddisfare nuove esigenze aziendali, Centrale del Latte ha recentemente deciso di affiancare alle applicazioni IBM i il software gestionale SAP S/4 HANA basato su sistema operativo Linux. 

Per l’implementazione di SAP S/4 HANA, sistema ERP leader a livello mondiale, Mukki ha scelto VAR BMS, Gold partner SAP, per la grande e riconosciuta esperienza su questa tipologia di progetti. VAR BMS rappresenta la divisione SAP di Var Group, che è stato quindi unico interlocutore per le soluzioni IBM e SAP adottate.

Non volendo rinunciare alle caratteristiche e ai vantaggi dell’infrastruttura IBM Power Systems e agli applicativi esistenti, grazie alla consulenza di Var Group, l’azienda ha deciso di installare due nuovi sistemi POWER9 H922 in Business Continuity per garantire continuità di servizio.

Tale soluzione ha permesso di gestire in modo dinamico carichi di lavoro eterogenei (IBM i e SAP HANA) ottimizzando la gestione delle risorse; i diversi applicativi che il cliente utilizza in tutte le aree strategiche dell’azienda, come contabilità, finanza e produzione, sono così ora consolidati su un’unica infrastruttura hardware gestita in modo flessibile dal virtualizzatore IBM PowerVM e perfettamente integrata nell’architettura TDI (Tailored Data Center Integration) di SAP HANA. 

La capacità di gestire ambienti eterogenei e la scalabilità di Power Systems sono state la chiave di volta che ha portato il cliente a confermare la scelta di questa piattaforma anzichè orientarsi verso multipli sistemi per ospitare i differenti carichi applicativi.​